Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Maratona di Padova Sport
di siracide, 26 Aprile 2005 stampa
Buona prestazione di Roda alla Maratona di Sant'Antonio:
migliora di una decina di minuti il suo tempo anche se non riesce a scendere sotto il muro delle 4 ore (Gianni Morandi fa ancora meglio di lui).
Partito alle 9.00 da Vedelago si auto-gestisce bene il ritmo in un clima più autunnale che primaverile... a onor del vero non era troppo freddo, però alcuni scrosci di pioggia e qualche brezza leggera lasciavano spazio a qualche brivido.
Ovviamente già a poche centinaia di metri dal via Roda chiedeva "quanto manca" come ormai richiede il suo personale protocollo agonistico.
Ad ogni modo procede ottimamente con una tabella di marcia che porterebbe a 3 ore e 45 circa. Arrivato all'11° km. trova il "personal trainer" Siracide ad attenderlo per accompagnarlo (fuori gara) nei rimanenti 31 km.

Tutto procede bene, spugnaggi, ristori, supporto dell'accompagnatore... solo intorno al 28° km. succede qualcosa: negli ultimi ristori, essendo ormai trascorse ben più di 2 ore di gara, l'atleta aveva assunto anche un po' di cibo solido, ma lo sforzo non gli aveva consentito di digerirlo bene... Le cosce cominciavano ad indurirsi ricattando il resto del corpo con la minaccia dei crampi. Poco dopo lo stomaco tentava di spiegare pure lui le sue ragioni... insomma al 30° km. si rendeva necessaria una breve sosta di 2 minuti, per il ristoro ed un breve massaggio.
Si riparte con tutte le membra concordi nel riprendere regolarmente il proprio posto di lavoro... ma solo per 3-4 km., poi ancora qualche passo camminando e al 35° una nuova sosta. Qui durante il massaggio, una bella concorrente mulatta sorpassandoci chiede vogliosa se poteva usufruire anche lei di quel palpeggiamento da parte di Siracide... Roda risponde "credo di sì... volentieri", ma lei prosegue a correre perentoria "eh, sì, ma ora che finisce con te...".
Si riparte e viene fuori ancora qualcosa di buono, ma il ritmo sta calando e ormai si sta intaccando quella riserva di minuti accumulati per restare sotto le 4 ore... ne rimanevano ancora cinque a 5 km. dal termine! Niente da fare: lo stomaco si ribella e le cosce ormai sono in sciopero.
Peccato perchè, a differenza di Venezia 2003, Roda non è in crisi ed è ancora lucido. Stavolta sono sorti problemi oggettivi per il nostro atleta.
Perde gli ultimi secondi camminando per brevi tratti, mentre entra nel centro storico di Padova, torre dell'orologio, piazza delle erbe, palazzo del Bo' ed infine l'ultima strada fino a Prato della Valle... Siracide prova a spronare Roda ricordandogli "le penne del Presidente mangiate venerdì"... nessuna reazione, col dubbio poi che avesse capito "il pene del Presidente"... infine Siracide si fa da parte, probabilmente suscitando stupore nel pubblico presente "che casso fàlo ch'el lì??? Se ritira a dosénto metri dal'arivo???"

Il tempo finale è di 4^05'42", real time di 4^04'19" con una media di 5'49" al km., 53'23" nei primi 10 km. e 1^52'13" alla mezza maratona.

Recuperata la borsa e rivestitosi un po', Roda si avvia per uscire dalla zona transennata. Volendo risparmiare qualche centinaio di metri di transenne si infila nel passaggio della zona "croce rossa" chiedendo se fosse possibile aprire uno spazio tra le transenne. La voce però non gli esce in modo pulito e riesce solo a farfugliare qualcosa, per giunta zoppicando e piegandosi in avanti affannosamente. Ovvio che gli addetti al pronto soccorso lo prendessero sottobraccio e lo accompagnassero nelle tende da campo per un check-up.
Per farla breve: sdraiato, coperto con telo termico e due coperte di lana da campo, misurata la pressione 3-4 volte e due belle flebo ricostituenti... In preda a dei brividi è poi uscito dalle tende vestito con una tuta rossa e blu degli anni '50 e sopra un bell'accappatoio a righe beige e marroni, calzettoni bianchi e blu e ciabatte infradito (coi calzettoni!!!)... parte del pubblico vedendo tende e pagliaccio pensava al circo, poi probabilmente ha capito!

Ad ogni modo, in qualità di allenatore-accompagnatore posso essere sinceramente contento e soddisfatto, tenendo conto della condizione fisica dell'atleta e degli imprevisti insorti.

5 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nota: i commenti sono di proprieta' degli autori, che ne sono responsabili.

  di sgorbio, 26 Aprile 2005, 16:31 permalink
E bravo Roda!
Complimenti... noi stiamo pensando a Parigi per l'anno prossimo... pronto a ricominciare gli allenamenti?
|  
  di Roda, 26 Aprile 2005, 16:35 permalink
Porca troia !!!!
Al 16° km. ho pensato : oh, ma sono tanti altri 26, chi cazzo li fa ?
Verso il 25°, sotto il diluvio, ho pensato : sai che a quest'ora potresti essere ancora a letto ?
Gli ultimi 7 km. sono stati un unico refrain : ma chi cazzo me lo fa fare ??
Come vedete, penso positivo.
Peccato, perchè per 30 km. buoni ho sperato veramente di scendere sotto le 4 ore.
Mi toccherà farne un'altra !!
Ringrazio ancora Siro per tutto l'aiuto che mi ha fornito, a maggior ragione se penso che l'ha fatto rinunciando a qualche ora in famiglia a festeggiare il compleanno della bimba.
|  
  di elmoro, 26 Aprile 2005, 20:10 permalink
ma il primato personale e' valido se ottenuto con una "lepre"?
|  
  di sgorbio, 27 Aprile 2005, 13:00 permalink
eccome!!!
nel nostro caso all'arrivo le nostre lepri condividono la nostra gioia!!!

(Forse ho ripetuto troppe volte la parola "nostro"?... non sono mai stata brava in italiano)
|  
  di siracide, 03 Maggio 2005, 15:17 permalink
Roda peggio di Cannavaro:
come si giustificano addirittura DUE flebo per accelerare il recupero dell'atleta buferiano?
Nelle prossime serate ci aspettiamo dei dossier televisivi sullo scandalo in questione!
|