Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Il Triathlon sui volti Sport
di siracide,  2 Settembre 2013 stampa

Ci sono vari modi di fare cronaca: raccontantdo, scrivendo, mostrando...

Proviamo a farlo sinteticamente con le sole espressioni facciali di ieri al Triathlon di Lavarone...

 

ho trovato un'altra foto degli attimi prima del via:

a vederci forse qui entrambi dubitavamo della nostra buona stella

 

aggiunto un "fotogramma/fotodramma"

37 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nota: i commenti sono di proprieta' degli autori, che ne sono responsabili.

  di Roda, 02 Settembre 2013, 11:59 permalink

Belle le foto, soprattutto al primo cambio Laughing

|  
  di zanata, 02 Settembre 2013, 15:41 permalink

belli e bravi!

roda, nella 2^ in bici stai guardando l'Elisa, naturalmente?

|  
  di siracide, 02 Settembre 2013, 16:21 permalink

no, vardava me mojere o me fioe, questo xé el punto! Yell

|  
  di Roda, 02 Settembre 2013, 17:57 permalink

Elisa a quel punto era già all'arrivo, dimostrando cieca fiducia nelle mie possibilità

|  
  di Kabubi, 03 Settembre 2013, 01:04 permalink

E bravi entrambidue!

|  
  di sgorbio, 03 Settembre 2013, 02:24 permalink

"e quanto manca " quando è stato chiesto?

 

|  
  di siracide, 03 Settembre 2013, 08:02 permalink

Secondo me è stato detto dopo 73 metri di nuoto, quando in acqua si sentiva:

Qub..ça.nm#t..  §mo.bl..nc&%..aaaa???

Credo, però, che stavolta in realtà significasse: quanto mi resta da vivere?

|  
  di ziolate, 03 Settembre 2013, 12:33 permalink

spero che il risultato finale non sia stato così negativo

visto che non se ne parla.

|  
  di siracide, 03 Settembre 2013, 12:45 permalink

Qui non se ne parla per il motivo opposto: ne hanno già dato ampia notizia i maggiori canali di informazione sportiva! Tongue out

|  
  di Vale, 03 Settembre 2013, 14:48 permalink

Sono arrivati, è questo il risultato storico! :-)

|  
  di zanata, 03 Settembre 2013, 17:49 permalink

beh, con la vostra preparazione fisica, adesso potreste mettere in cantiere una bella sfida con questa tipa qui:

tanto gli squali due vecchi arnesi come voi mica li gradiscono...

 

|  
  di siracide, 03 Settembre 2013, 19:33 permalink

Nessun problema!

Il caro Orlando Pizzolato (che sapeva dovevo esordire nel Triathlon), senza alcuna allusione a noi, pochi giorni prima ha postato questa foto:

In questa gara di triathlon un orso (sullo sfondo) attraversa la ciclabile!

In questa gara di triathlon un orso (sullo sfondo) attraversa la ciclabile!

|  
  di siracide, 03 Settembre 2013, 21:38 permalink

aggiunto sopra un "fotogramma/fotodramma"

|  
  di siracide, 03 Settembre 2013, 21:54 permalink

Beh, giustamente Late chiede un po' di corretta reale cronaca sportiva... com'è andata? ecco...

ITA 219 - MARCHESAN GIORGIO A.S.D. VICENZA TRIATHLON M1
  Distanza Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Tempo Parziale min/Km
Uscita Nuoto 750 247 210 52 00:15:37   20.50
Ingresso Corsa 20750 120 112 23 00:58:36 00:42:58 2.49
Arrivo 25750 117 111 20 01:20:57 00:22:20 3.08

 

ITA 232 - PILLAN SIRO FEDERAZIONE ITALIANA TRIATHLON M2
  Distanza Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Tempo Parziale min/Km
Uscita Nuoto 750 220 187 34 00:14:25   19.14
Ingresso Corsa 20750 144 133 20 01:00:55 00:46:29 2.56
Arrivo 25750 147 134 19 01:24:14 00:23:18 3.16

 

ITA 234 - RODELLA MARCO FEDERAZIONE ITALIANA TRIATHLON M2
  Distanza Pos. Pos. M/F Pos. Cat. Tempo Parziale min/Km
Uscita Nuoto 750 252 215 40 00:16:18   21.44
Ingresso Corsa 20750 247 214 37 01:11:36 00:55:18 3.27
Arrivo 25750 242 209 37 01:37:44 00:26:07 3.47

 

Il momento più difficile per entrambi noi neofiti buferiani sono stati i primi 100 metri di nuoto... questa sotto è la "tonnara" infernale in cui cielo e terra si fondono nell'acqua, in cui il tempo si ferma e le tre dimensioni spaziali si disperdono confondendosi... noi in mezzo tra molti, ma ognuno disperatamente solo:

 

 

 

|  
  di Roda, 04 Settembre 2013, 08:59 permalink

Io sono quello in muta nera e calottina bianca

|  
  di zanata, 04 Settembre 2013, 11:33 permalink

1) cosa vuol dire M1 e M2 in alto a destra delle tabelle?

2) quelli che nuotano in alto a destra della foto sono i famosi tonni di lavarone o è un gruppo di concorrenti partito prima? ma allora non siete partiti tutti in blocco?

3) in tabella il tempo e la media/km del tratto in bici sono la seconda riga? mi spiegate allora la scarsa differenza fra il tempo bici e il tempo corsa al km?

|  
  di Roda, 04 Settembre 2013, 11:50 permalink

1 - Sono delle categorie in base all'età

2 - sono partiti prima i primi 100, poi, dopo 3' o 5', non ricordo, le donne, poi tutti gli altri

3 - per me hanno sbagliato qualcosa

|  
  di zanata, 04 Settembre 2013, 11:52 permalink

1- eravate i più vecchi?

2- i "primi" in base a cosa, visto che partivate col nuoto? avete fatto le qualifiche in vasca da bagno la sera prima?

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 12:14 permalink

Non eravamo i più vecchi, queste le categorie FITRI

Junior 18 - 19
Under23 20 - 23
Senior 1 20 - 24
Senior 2 25 - 29
Senior 3 30 - 34
Senior 4 35 - 39
Master 1 40 - 44
Master 2 45 - 49
Master 3 50 - 54
Master 4 55 - 59
Master 5 60 - 64
Master 6 65 - 69
Master 7 70 - 74
Master 8 75

Domenica i più vecchi presenti erano due della M5 e otto (tra cui una donna) della M4 (per la cronaca il primo della M5 ha battuto Roda, il primo della M4 ha battuto Siracide)

|  
  di Roda, 04 Settembre 2013, 12:28 permalink

I pettorali vengono assegnati in base ai punti acquisiti nei triathlon precedenti, almeno credo. Mi sfugge però, a questo punto, perchè i pettorali mio e di Siro fossero così vicini a quello di Giorgio Marchesan, visto che lui triathlon ne ha fatti diversi e per noi era il primo. 

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 12:40 permalink

Se funziona come nello Sci Nordico, la FISI assegna un punteggio (più basso per i migliori) in base ai risultati, ma per ottenere un punteggio decente devi andare veramente forte, altrimenti il punteggio di partenza di 600 lo abbassi solo di 2-3 punti. E se rimani nella mediocrità non abbassi di nulla il punteggio. Per mediocrità si intende a livello agonistico; la stessa mediocrità è un bell'andare per un amatore. Per capirci, io da un po' di anni sono mediocre nello sci nordico!

Inoltre l'assegnazione dei pettorali nello sci nordico, come credo in modo similare nel Triathlon, viene assegnata per gruppi: i forti, cioè quelli con punteggio inferiore 50, poi tra 50 e 100... poi è più o meno indifferente (ma dipende dalla gara) dai 100 ai 600 + gli NC... tutti insieme!

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 12:00 permalink

1- categorie in base all'età

2- primi 100 (in base ai punteggi FITRI, Federaz. Italiana Triathlon), dopo 3' donne, dopo altri 5' il grosso del gruppo

3- volevo appunto precisarlo, i ritmi dell'ultima colonna sono assolutamente insensati in ogni caso, indipendentemente dalla poca differenza tra bici e corsa (anche nella sola corsa per fare sotto i 4 min/km come segnato a tutti bisognava scendere sotto i 20' sui 5 km)

4- Zanna non ha un cazzo da fare? Sti insegnanti li vogliamo far lavorare dopo i soliti 3 mesi di ferie?

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 14:54 permalink

3- avevo anche scritto a TDS (responsabile del cronometraggio) e in risposta hanno modificato i ritmi in velocità km/h... sostanzialmente non cambia nulla... il tutto appare insensato... però, adesso ho pensato (io, perché loro mica me l'hanno detto) che potrbbe essere il ritmo progressivo, non parziale delle singole frazioni.

In questo caso il ritmo dopo il nuoto si abbassa, con la bici, fino a portarsi intorno ai 3 min/km e poi a piedi si rialza ma di non molto.

Ma gò da pensarghe mi da solo a far tute ste dedusion?

|  
  di dalle, 04 Settembre 2013, 18:16 permalink

CoolAnch'io ho pensato fosse una sorta di ritmo progressivo ma i numeri non tornano.

Sotto c'è la verifica ed una tabella che fornisce dei numeri più significativi; nell'ultima colonna le velocità parziali nelle singole specialità ad esempio.

E' fatta solo per i risultati di Siro perchè non avevo tempo e perchè Giorgio Marchesan non so chi sia ( "Giorgio e Chiara" ? ).

SIRO

  tempo tempo tempo tempo distanza distanza 1/velocità 1/velocità velocità velocità
  totale totale parziale parziale totale parziale totale parziale totale parziale
  minuti ore minuti ore km km min/km min/km km/h km/h
nuoto 14,42 0,24 14,42 0,24 0,75 0,75 19,22 19,22 3,12 3,12
bici 60,92 1,02 46,50 0,78 20,75 20,00 2,94 2,33 20,44 25,81
corsa 84,23 1,40 23,32 0,39 25,75 5,00 3,27 4,66 18,34 12,87

P.S.: certo che se il responsabile del cronometraggio scrive numeri a caso siamo a posto

P.P.S.: in effetti potrebbe non aver tenuto conto che i minuti non sono "centesimali"

P.P.P.S.: magari ho sbagliato io i calcoli Cool

 

|  
  di dalle, 04 Settembre 2013, 18:20 permalink

Anche Roda altrimenti si incazza ! Tongue out

 

  tempo tempo tempo tempo distanza distanza 1/velocità 1/velocità velocità velocità
  totale totale parziale parziale totale parziale totale parziale totale parziale
  minuti ore minuti ore km km min/km min/km km/h km/h
nuoto 16,30 0,27 16,30 0,27 0,75 0,75 21,73 21,73 2,76 2,76
bici 71,60 1,19 55,30 0,92 20,75 20,00 3,45 2,77 17,39 21,70
corsa 97,73 1,63 26,13 0,44 25,75 5,00 3,80 5,23 15,81 11,48

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 18:54 permalink

 

Oddio Massimo, che ingegniiere che ti sììì...

proprio perché minuti e secondi non sono "centesimali" non vedo perchè li trasformi in centesimali per fare i calcoli e poi mi proponi come risultato un "improbabile" 3,80 min/km ... che caspita vuol dire???? Fammi a sto punto la contro-trasformazione oppure (cosa moooolto più semplice) fa i calcoli direttamente in 60esimi.

Questi i miei ritmi min/km (corrispondono a quelli scritti all'inizio, quindi i cronometristi han fatto giusto, "semplicemente" forse era meglio chierire la tabella: è normale dopo una colonna di tempi parziali attendersi i ritmi parziali, non quelli progressivi)

tempi tot progressivi dist. Tot progressiva km min/km tot progressivi tempi parziali dist parziali km min/km parziali
0:14:25 0,75 0:19:13 0:14:25 0,75 0:19:13
1:00:55 20,75 0:02:56 0:46:30 20 0:02:19
1:24:14 25,75 0:03:16 0:23:19 5 0:04:40

 

P.S. Sì, Giorgio è Giorgio&Chiara

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 19:17 permalink

questi per Roda altrimenti si incazza ! Tongue out

 

tempi tot progressivi dist. Tot progressiva km min/km tot progressivi tempi parziali dist parziali km min/km parziali
0:16:18 0,75 0:21:44 0:16:18 0,75 0:21:44
1:11:36 20,75 0:03:27 0:55:18 20 0:02:46
1:37:44 25,75 0:03:48 0:26:08 5 0:05:14
|  
  di dalle, 04 Settembre 2013, 19:33 permalink

Perchè o metti una tabella comprensibile o metti tutti i numeri che ti portano al risultato così ognuno se li calcola e capisce cosa sta facendo.

Comunque non serve un genio per capire che 3.8 min/km sono 3' e 48 '' (6x8=48 asino cotto ... alle elementari lo fai).

Comunque Giorgio è Giorgio e Chiara.

A venerdì.

|  
  di siracide, 04 Settembre 2013, 19:36 permalink

Sì, però tu hai esordito anche dicendo:

Anch'io ho pensato fosse una sorta di ritmo progressivo ma i numeri non tornano.

Invece i numeri tornano esattamente come quelli della giuria

|  
  di D@niele, 05 Settembre 2013, 17:01 permalink

Questa conversazione è entusiasmante quasi come fare la fila in autostrada

|  
  di sgorbio, 06 Settembre 2013, 10:31 permalink

non mi sembra anzi.....

|  
  di D@niele, 06 Settembre 2013, 11:19 permalink

A me piacciono più le note di colore e folklore che le tabelle e le tabelline Wink

|  
  di Roda, 06 Settembre 2013, 13:12 permalink

 

Ah, le note di colore sono molto semplici: per quanto mi riguarda, sono partito a nuoto ben cazzuto e fiducioso, viste le ultime performances in piscina. Purtroppo, mi sono subito reso conto che nuotare da soli, anche in acque aperte, è ben diverso che farlo in compagnia di una mandria di scalmanati, per cui mi son preso subito un paio di legnate e mi sono acquietato. Non bastasse, respirando sia a destra che a sinistra imbarcavo acqua in bocca, viste le onde sollevate da chiunque, e, non essendo propriamente un drago in acqua, sono andato in panico. Risultato: oltre al consueto pensiero ricorrente, "chi cazzo me l'ha fatto fare", ho seriamente pensato al ritiro, visto che la barca del salvataggio mi seguiva passo passo come un avvoltoio; poi, ho deciso di proseguire un po' a rana ed un po' a dorso, cercando di recuperare un respiro regolare, visto che non riuscivo più a mettere la testa sott'acqua (panico) né a ruttare pesantemente, per liberarmi di tutta l'acqua che avevo bevuto. Dopo circa metà percorso, abbondante, diradatosi lo sciame di nuotatori (e da qui si capisce che dietro a me non ce n'erano molti), ho ripreso a nuotare più o meno sciolto, recuperando anche qualcuno messo peggio di me. Uscito dall'acqua, s'è trattato poi solo di stanchezza, la paura era terminata. Mi sono reso conto che, pur non usando assolutamente le gambe in acqua, se non per equilibrio, ero comunque abbastanza a pezzi. Il primo giro in bici l'ho "perso" cercando di recuperare le forze, mentre nel secondo ho recuperato anche qualche disperato; ovviamente, sono stato doppiato dai primi, che andavano a velocità tripla ed ai quali non ho nemmeno fatto finta d'accordarmi. Di corsa sono partito piano, non prima di aver cannato l'uscita dalla zona cambio (sono uscito dall'entrata, un po' perché non era segnato, un po' perché ero leggermente annebbiato), e sono arrivato ancora più piano, ma oramai l'obiettivo era quello di arrivare, possibilmente non ultimo. Siro mi ha superato nel primo giro, con un incoraggiamento di cui lo ringrazio pubblicamente, così come ringrazio tutti coloro che erano lì a tifare per me (Elisa, Valeria e le bimbe, Sonia, mio papà, Livio e Mariangela, Stefano e Sara ed altri amici/amiche lavaronesi). L'arrivo è stato alla moviola, anche perché lo scopo era raggiunto e non volevo rischiare infortuni che, visti i percorsi (continui saliscendi spaccagambe, sia in bici che a piedi) non erano neanche così impossibili.

Tutto sommato, l'esperienza è stata molto bella, da rifare magari con un allenamento più specifico. Per l'esordio, non credo di aver beccato il triathlon più semplice del mondo, dato che diversi atleti mi hanno detto di averci messo dai 10 ai 15 minuti in più dei loro tempi soliti. Vista la fatica fatta, ribadisco che, per me, chi fa un Ironman è senza dubbio un superuomo (o superdonna).

 

|  
  di zanata, 06 Settembre 2013, 13:27 permalink

la bici era una MB?

i batteri presenti nell'acqua del lago fino a quanti giorni possono essere attivi?

|  
  di zanata, 06 Settembre 2013, 13:36 permalink

ma l'avete visto Juri?

beh, insomma, si scrive quasi così, gli anni sono quasi quelli, il fisico più o meno... ma la classe è identica!

|  
  di zanata, 06 Settembre 2013, 18:02 permalink

...sarebbe finita così?

|  
  di zanata, 12 Settembre 2013, 23:09 permalink

...sul volantino del LIDL (guardate la foto dei ciclisti nel corpo centrale del volantino):

Siro che segue una donna - e non è la Vale...

 

|