Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Bunga bunga Commenti
di Kabubi, 22 Gennaio 2011 stampa
“Giuro sulla testa dei miei figli di non aver mai avuto relazioni "piccanti" con minorenni. Se mentissi, mi dimetterei immediatamente”.

Ricordate queste parole? Era il 28 maggio 2009 e berlusconi le ha pronunciate dopo Noemi.

Oggi siamo qui, con questo senile malato di sesso (Veronica docet) che passa da una puttana all’altra, mentendo (ai cittadini, ai giudici, ai figli – chissà se hanno ancora la testa - ), rubando (sempre soldi nostri sono, quelli con cui si fa gli investimenti ad Antigua ma anche quelli che usa per pagare le auto blu che gli portano i roioni in casa), minacciando, corrompendo, intrattenendo rapporti stretti con boss mafiosi e camorristici, cambiando le leggi per salvaguardare i suoi interessi, mortificando la Costituzione, l’Italia 8e la sua immagine) e gli italiani (anche quelli che lo votano).

Lui e tutto il codazzo di affaristi che ci ha creato sotto il naso, con gli amici senili che fanno la cresta sui versamenti (Fede 40%, Mora 60%), con vallette e troiette direttamente dal palco (o poltrona o letto) al parlamento, con una lista infinita di inquisiti/incapaci/condannati che rimane salda al suo posto, con gli amici nelle posizioni chiave degli apparati pubblici, organizzati (vedi protezione civile) a suo uso e consumo.

Abbiamo un presidente del consiglio che  nell’esercizio del potere organizza pornofestini e bunga bunga con minorenni e minorate (che lo vedono comunque come una vacca da mungere) pronte a esibire il sorriso, orizzontale e verticale, una corte che aspetta solo ordini dal boss, un’opposizione che non ha nulla da dire se non “c’è di indignarsi”.

Vediamo in dettaglio: Napolitano “chiede chiarezza”. In cosa, di grazia? Sulle posizioni assunte nel bunga bunga? Cos’è che non è chiaro presidente? Bersani è disponibile a questo governo ma senza berlusconi. Comecosaquando? Ci dovremmo tenere questo governo di corrotti? Che spessore tecnico-qualitativo pensa che abbia questa accozzaglia di leccaculo? Sotto la scrivania bambi-carfagna sicuramente rende assai, forse però al governo dovrebbe fare dell’altro… Quali sono le leggi serie di questo governo, di quelle per le quali l’Italia può vantarsi? Aspettate…. Ci penso ancora qualche mese, magari una a cercar bene ne viene fuori…. Calderoli che brucia cartacce per far vedere quante leggi sopprime? Avete letto l’ultimo milleproroghe? Gelmini? Vedrete che bella generazione di ignoranti che avremo. Brunetta e la sua lotta ai fannulloni? Sapete quante proposte del nano (minore) sono state approvate dal suo stesso governo? Zero. Avete letto bene, nessuna, nemmeno le sue faccine (vedere la puntata delle Iene sul suo stesso ministero, tra l’altro). Il federalismo? Ah si, la mecca dei leghisti. Beh, metteteci una pietra sopra. Federalismo vuol dire che il sud deve tirarsi su le maniche e arrangiarsi su tutto, stop alle sovvenzioni a fondo perduto al “mezzogiorno”. Secondo voi con ¾ dei deputati di centro destra meridionali (tralasciando anche quelli dall’altra parte, supposto che siano davvero dall’altra parte), quante possibilità ha di passare il federalismo? Chi la va a spiegare ai loro feudi di voti e mazzette? Quante leggi a favore delle donne (imprenditorialità, lavoro, società) sono state fatte? Altro bel numero farinaceo.

E l’opposizione chiede una “prova di dignità” e le dimissioni…. Urge una visita da amplifon perché l’unica cosa chiara che ha detto berlusconi è che non si dimetterà mai (in fondo lui “si diverte”) e la dignità l’ha persa cavalcando col fido “stalliere”; per il resto è importante non salvare il paese, ma non fare le primarie (pd) perché vuoi mai che vinca Vendola, o capire dove è meglio stare in questo momento (udc) e da che parte tira il vento, o fondare un nuovo gruppo politico perché ormai si è ex di tutto e non si conta più un cazzo (rutelli-lombardo-calearo).

Poi se qualcuno osa dire qualcosa che assomiglia anche solo lontanamente alla parola legalità… vade retro satana! Diventa uno che parla male l’italiano (di pietro), che, in fondo, è solo un comico (grillo) e che, prima, dov’era? (fini). Ascoltare quello che hanno da dire no? Vogliamo dirlo? Meglio uno qualsiasi di noi, ma onesto, con tutti gli errori che potrà fare che la maggior parte degli attuali “politici”.

Mi piacerebbe poter rivolgere qualche domanda, tipo:

1-  Cari leghisti di base, con i voti dei quali la lega spadroneggia al nord: come vi sentite quando vi dicono che dovete tenervi i vostri mal di pancia senza protestare con i vertici, allineati e coperti da bravi soldatini di fanteria, facendo finta di non vedere quanto i vertici del vostro partito stanno mangiando nella “Roma ladrona” (che adesso pare non li sia più), nelle regioni, nelle province, con candidati non espressi dalla base (come sarebbe naturale) ma imposti dal capo (anche Anfibi, se necessario, ma, si sa, il nepotismo riguarda sempre gli altri)?

2-  Care donne del pdl: niente da dire? Pronte a dare al nonno le vostre figlie per essere svezzate alla dura vita di strada (verso il successo, ovviamente…)?

3-  Al padre della presunta “fidanzata” del berlusca che nega e dice “nooo, magari lo fosse!” chiedo: con quale amore e dignità di padre dai in pasto tua figlia a questo branco di pervertiti? Sai, ho qualche dubbio che il bunga bunga sia solo un ballo e ho una vaga idea di chi ci metta il palo….

4-  Caro elettore del pd, mi spieghi la linea politica di bersani, ma anche di d’alema, ma anche di veltroni, ma anche di franceschini, ma anche di marino, ma anche di fassino?

5-  Caro elettore di centro: dov’è il centro? Dove sta tirando adesso il vento casiniano? Disponibile al governo, ma senza berlusconi, disponibile a un altro governo di centro, disponibile a un governo di centro con appoggio a sinistra, disponibile a un governo di unità nazionale, disponibile a un governo tecnico….. E che sono, una casa di appuntamenti? Queste puttane democristiane sempre in mezzo ai coglioni, pur di esserci?

Caro AMICO che stai negli States, rimanici che ti conviene, perché con tutta la merda che copre questo paese non hanno ancora fabbricato stivaloni alti così. Tieni sempre conto che ci sono ancora quelli onesti come noi, pochi magari, spiega all’estero che qualcuno che resiste ancora c’è, non sprecare tempo a difendere questa indifendibile sottoclasse politica, ogni tanto pensaci con affetto.

E se senti che gli prudono le mani e vogliono “portare la pace” da qualche parte, indica come obbiettivo le ville di queste merde (anche quelle che vengono pagate a loro insaputa), chissà che ce li tolgano dalle spese senza aspettare lanciatori di cavalletti o di statuine, prima che qualcuno decida che è arrivato il momento…. Non vorrei che il nano si trasformasse anche in eroe come il suo vecchio maestro (superato abbondantemente dall’allievo) che quasi gli intitolavano anche una strada!

36 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nota: i commenti sono di proprieta' degli autori, che ne sono responsabili.

  di Roda, 22 Gennaio 2011, 09:24 permalink

Applausi a scena aperta, poco da dire. Se non la non tanto velata difesa di Ventola-Di Pietro-Grillo.

Di Ventola, prima di dire che quello che dice mi trova d'accordo, sarebbe interessante capire "quello" che dice, visto che quando parla non si capisce un cazzo e usa termini che conosce solo lui.

Su Grillo : benissimo, facile mandare affanculo tutti. Ma, una volta che fossero andati effettivamente in quel posto, dire, mica tante, ma 3 o 4 cose da fare PRATICAMENTE ? (per praticamente intendo che si possono fare; dire "bisogna sfruttare le energie alternative" è capace anche il mio gatto, mediamente più intelligente di un'alta percentuale di esseri umani : ma COME ?). 

E via discorrendo.

Sul resto, ovviamente concordo. Postilla : se noi ci illudiamo che per liberarci NON di Berlusconi, ma del berlusconismo, ossia della cultura che si è diffusa in Italia in questo ventennio, sia sufficiente sbatterlo in galera, ci sbagliamo alla grossa. Anche se se ne andasse, arriverebbe un "berluschino" (Tremonti, Dio non voglia, Alfano, aaaaaaaaaaaaaargggggggggggggghhhhhhhhhh, Gasparri ...........) che farebbe come lui se non peggio. Ci vorrebbe qualcuno che lo batta politicamente, che metta in piazza le balle che ha raccontato lui e la sua banda, le cose che non ha fatto e, soprattutto, che proponesse come fare le liberalizzazioni, l'abbassamento della pressione fiscale, la tutela delle coppie di fatto, lo smarcamento dal Vaticano, il taglio o ancor meglio l'abolizione dei sussidi alle scuole private, ecc.ecc. Chi c'è in Italia che fa questo ? A parte me, forse nessuno.

Ultima cosa : secondo voi, se domani si va alle elezioni, sapete chi vince ? Ve lo dico io : Silvio Berlusconi.

Provate ad andare a fare un sondaggio in centro  su SB, prendete 100 uomini e 100 donne : voglio essere generoso, e dico che almeno 70 uomini vi direbbero "Beato lui cazzo, che a 75 si piccona tutte quelle fike giovani e belle"; 20 vi direbbero "Non me ne importa un cazzo"; 10 forse avrebbero qualcosa da ridire;

poi, 50 donne (ve l'ho detto, sono generoso) vi diranno "Peccato non essere io una di quelle, sarei già in TV, avrei l'anello di Gucci, il Cartier al polso ........".

Per cui, mettiamocela via, andrà da così a peggio. Gli italiani si indignano giusto una mezz'oretta (ricordate le monetine tirate addosso a Craxi ?), poi basta che gli dai la partita, la birra (ops, pardòn : ora va di moda l'aperitivo), un po' di gossip, e sei a posto. D'altra parte, il risultato post-tangentopoli è stato il berlusconismo; dopo di questo, chissà.

|  
  di elmoro, 23 Gennaio 2011, 11:29 permalink

Non sono sicuro che i berluschini che nomini siano uguali o peggio: la cosa positiva e' che non hanno le tv ne' i soldi di BS. 

Comunque sulla cultura hai ragione, l'impressione che si ha, basta guardare il corriere online, e' sia un paese di segaioli. Il primo ministro puttaniere non stona. Basta guardare a certe discussioni su facebook (ne ho viste piu' di una), del tipo, "ma dai.. 17 anni, ne dimostra 25"... allucinante

|  
  di Roda, 24 Gennaio 2011, 14:47 permalink

Quest'ultima cosa è verissima, e non è in contrapposizione con la prima. 

Non può essere che una Ruby qualsiasi fino al 17 anni e 364 giorni è una povera minorenne indifesa e sfruttata, e alla mezzanotte dello stesso giorno una troia da campi.

In giro ci sono ragazzine di 15/16 anni che sanno BENISSIMO come funzionano certe cose, altro che minorenni.

Pertanto il problema non è tanto "Berlusconi va a minorenni, visto che queste "minorenni" sono più furbe e scaltre di tante quarantenni, quanto : che cazzo ci fa tutta sta gente nelle residenze del premier ?

|  
  di D@niele, 24 Gennaio 2011, 15:32 permalink

e soprattutto: dopo danno una mano a mettere in ordine?

|  
  di Kabubi, 24 Gennaio 2011, 15:36 permalink

No, si limitano a scopare.

|  
  di elmoro, 24 Gennaio 2011, 17:11 permalink

Pero' capisci che allora il problema si sposta alle ragazze di 14 anni e 364 giorni: mi spiace, non sono d'accordo con te, con le minorenni non si va e basta. Stabiliamo una data sufficientemente alta da non creare confusioni e morta li. 

Il motivo per cui serve una soglia di eta' precisa dovrebbe essere chiaro e te lo spiego subito: non si tratta di accusare BS di pedofilia, ma e' proprio per evitare che i pedofili trovino scuse per le loro azioni che si mette un limite (sufficientemente alto da non creare dubbi) e si chiede ai non pedofili di rispettarlo, punendoli anche gravemente se non lo fanno. Insomma, meglio assumere legalmente che uno sia pedofilo se va con una di 17 anni piuttosto che mettere un limite vago e lasciare una scappatoia ai pedofili veri. 

Ricordo che non stiamo parlando di diciottenni che vanno con diciassettenni (per quelli le regole sono diverse, se non sbaglio, e giustamente). 

|  
  di Roda, 24 Gennaio 2011, 17:25 permalink

Quindi, fammi capire : se SB fosse andato con Ruby un mese dopo sarebbe meno criticabile ? Per me, ripeto, il problema non è che Ruby fosse minorenne (a me, se presentano una così e dicono che ha 17 anni, mi metto a rider loro in faccia), ma che certa gentaglia frequenti senza problemi la residenza del premier. Questo, INDIPENDENTEMENTE che sia reato o meno.

Poi certo, se SB andasse con una che ha 13 anni potrebbe esser diverso; sarebbe già più complesso che una 13enne dimostrasse 25 anni, come Ruby. A me fa ridere il fatto che uno sia pedofilo perchè va con una 17enne e 364ggenne, e questa domattina gira un film porno. Dai su, siamo seri.

|  
  di elmoro, 25 Gennaio 2011, 12:19 permalink

Si' sarebbe meno criticabile. Come ho detto, il suo comportamento non prova nessuna pedofilia, ma la regola chiara serve contro i pedofili veri ed è grave violarla. 

Poi c'e un altro aspetto che non ha nulla a che fare con la pedofilia: con i minorenni non si va anche se hanno le tette grosse (o il pisello lungo, non è una questione di sesso) per un altro motivo: i minorenni sono condizionabili psicologicamente molto più facilmente. Stessa cosa per quanto riguarda i rapporti dipendente / lavoratore, insegnante / studente, vigile / autista che guida troppo veloce etc... sono situazioni delicate nel quale la possibilità di sfruttamento e l'abuso del potere è troppo forte. Dal punto di vista morale è riprovevole (almeno a priori, salvo casi speciali), ma in caso di soggetti maggiorenni la legge non sanziona (almeno a priori, salvo casi speciali) per rispetto della libertà individuale (uno può sempre licenziarsi / andare a lavorare / pagare la multa). Ma quando uno è minorenne le condizioni economiche e di sviluppo intellettuale non permettono la libertà di dire no. Quindi va messa una regola chiara con un limite di età, possibilmente che difetta in eccesso. Il giudizio morale magari sarà diverso in misura opportuna alla vicinanza al limite di età e alla grossezza delle tette, ma resta. 

|  
  di siracide, 25 Gennaio 2011, 15:00 permalink

Moro mi stupisci, hai approfondito sapientemente questi argomenti... sembri un serio penalista o giudice di pace o difensore civico...

|  
  di Roda, 25 Gennaio 2011, 15:48 permalink

Soprattutto "penelista" direi, visto l'argomento. Comunque, i discorsi del Moro mi trovano d'accordo fino ad un certo punto, per non dire poco.

Son d'accordo che un limite bisogna darlo, nell'età come ovunque (d'altra parte, se faccio i 50 km/h sono a posto, se faccio i 51 no); però anche qui c'è una certa tolleranza, nel senso che fino ai 55 di solito non ti multano.

voglio dire, e poi chiudo, tanto le posizioni sono fossilizzate : mi fa ridere che uno sia pedofilo perchè va con una di 17 anni e 364 gg, e un ganzo se ci va 2 gg dopo. Il punto focale di questa vicenza, ribadisco, per me non è l'età di questo troione (ora le chiamano escort, ma sempre troie sono); è : perchè il premier frequenta tutta 'sta gentaglia ?

|  
  di sgorbio, 25 Gennaio 2011, 16:28 permalink

io mi domando anche "perchè un premier che frequenta tutta sta gentaglia è premier?"

|  
  di Roda, 25 Gennaio 2011, 16:33 permalink

Semplice : perchè c'è gente che lo vota. 

In democrazia, purtroppo, funziona così.

Io sarei molto favorevole affinchè, come la patente non si rilascia ad ogni coglione qualunque, o quantomeno questo coglione deve passare un esame, anche per votare ci vorrebbe un esame di conoscenza : ossia, prima di votare, devi dimostrare di conoscere alcune cose basilari (cos'è il governo, cosa sono i ministri, a cosa serve il Pres della Repubblica, ecc.). A me sta profondamente sul culo che ci sia gente che dice "a me della politica non me ne frega un cazzo, sono tutti uguali e voto a caso" e dei deficienti così (indipendentemente che votino Berlusconi, Prodi, il Papa ecc.) decidano anche del mio futuro.

|  
  di D@niele, 22 Gennaio 2011, 11:41 permalink

Aggiungo il seguente articolo tratto dal Giornale di Vicenza di oggi. Io sottoscrivo la posizione dei presidi delle scuole che hanno rimandato al mittente la proposta che trovo ridicola, demagogica e ipocrita (a proposito a chi è che piaceva la Donazzan?...)

 

Le polemiche più accese sono scoppiate tra gli insegnanti di religione. E poi a ruota nei collegi docenti dove la lettera inviata dall'assessore regionale all'Istruzione Elena Donazzan a tutti i presidi degli istituti comprensivi è stata letta e commentata. O lo sarà tra qualche giorno, visto che il messaggio è stato recapitato poco prima di Natale e in qualche scuola, complici gli scrutini del dopo vacanze, non c'è stato nemmeno il tempo di prenderlo in considerazione.
Ma veniamo ai contenuti della proposta contenuta nella lettera: l'idea è regalare a tutti gli alunni delle elementari una copia della Bibbia, iniziativa promossa dal presidente della Regione Luca Zaia, cui l'assessore Donazzan ha aderito, con destinazione tutte le scuole primarie del Veneto.
«Siamo convinti che la deriva laicista, spesso ancorata ai dettami del relativismo e del nichilismo, non possa essere una risposta efficace in un mondo in continua evoluzione, pur nel doveroso riconoscimento del patrimonio di valori in cui si riconoscono le nostre istituzioni, compreso ovviamente il mondo scolastico» scrive Donazzan che parla della Bibbia come "riferimento indispensabile per comprendere le nostre radici culturali e la nostra tradizione".
Nella lettera si sottolinea inoltre che "il nostro stesso vivere civile, il nostro diritto, la nostra morale, i nostri costumi sono intrisi di principi derivanti dal cristianesimo" e che "il nostro patrimonio storico-artistico, la nostra letteratura, le nostre città sono "immerse" nella cristianità".
Affermazioni che più di qualcuno non condivide e restituisce al mittente.
Di "iniziativa inopportuna" parla il dirigente dell'istituto comprensivo "Roncalli" di Dueville, Nevio Zanivan, che ha letto il testo in collegio dove non è stato approvato né il metodo né il merito di quella che viene definita una provocazione.
«La Bibbia intesa come strumento di identità sociale non ci sta bene, perchè sottintende un utilizzo improprio della religione - spiega il dirigente, ricordando che «lo Stato è laico e la scuola è laica per dettato costituzionale e sui banchi ci sono i cristiani cattolici ma anche i testimoni di Geova, i protestanti, i musulmani per i quali la Bibbia non rappresenta in alcun modo l'identità culturale».
«Decliniamo l'invito della Donazzan a distribuire la Bibbia nelle nostre classi - aggiunge Francesco Casale, insegnante nella primaria e referente del movimento Assemblea in difesa della scuola pubblica - e chiediamo semmai copie della Costituzione, così spesso ignorata non solo a scuola, ma anche da chi dovrebbe tenerla a memoria».
«Questa di regalare la Bibbia - aggiunge Giovanni Colpo, dirigente del comprensivo 11 di via Prati - è una scelta dell'assessore Donazzan che il nostro Consiglio d'istituto ha discusso proprio in questi giorni, arrivando alla conclusione che il testo per eccellenza che manca nelle scuole non è tanto la Bibbia quanto la Costituzione. Con la Bibbia e il messaggio cristiano i bambini si confrontano durante le ore di religione o a catechismo, per chi lo frequenta. Ho deciso quindi che scriverò una lettera in risposta all'assessore, chiedendo che la Regione ci regali copie della Costituzione, possibilmente scritte con un linguaggio comprensibile a bambini delle elementari».
«La deriva a cui allude l'assessore Donazzan è dovuta ad un contesto educativo che non funziona più - conclude Diego Peron, insegnante di religione al liceo scientifico Quadri - e non è mettendo in mano la Bibbia ai ragazzi che si recuperano valori e principi, quanto offrendo loro testimonianze credibili, purtroppo sempre più rare, come testimoniano i fatti recenti».

|  
  di elmoro, 23 Gennaio 2011, 11:24 permalink

Io pensavo piu' che la costituzione mancasse la carta igienica, almeno questo mi dicevano...

|  
  di siracide, 23 Gennaio 2011, 15:58 permalink

Infatti più che Bibbia e Costituzione, mancano carta igienica, sapone per lavarsi, asciugamani, una lavatrice degna di tal nome, computer decenti, inchiostro per le stampanti, fogli per le stampanti, segretari capaci di esserlo veramente, anche qualche insegnante veramente competente, dei presidi che non pensino alle propria poltroncina, ma che si occupino della carta igienica e delle altre cose suddette...

E, se vogliamo, mancano piuttosto persone nella scuola che almeno, Bibbia e Costituzione, le conoscano... già questo basterebbe!

|  
  di D@niele, 23 Gennaio 2011, 20:39 permalink

Sì però cerchiamo di non spostare l'argomento: qui si parla dei politici e dei loro interventi "ad minchiam", non della scuola e degli insegnanti. Tra l'altro secondo me insegnanti competenti ce ne sono eccome.

|  
  di siracide, 23 Gennaio 2011, 23:08 permalink

Beh, l'argomento l'avevi già spostato un pochino tu da quello "principale"... io ad ogni modo non volevo assolutamente portarlo sugli insegnanti, semplicemente confermavo il dubbio di Moro sui reali problemi della scuola ("Io pensavo piu' che la costituzione mancasse la carta igienica, almeno questo mi dicevano...")... e di reali ne ho citati alcuni altri tra cui qualche insegnante competente in più.

|  
  di Vale, 24 Gennaio 2011, 09:48 permalink

Fra l'altro bastano tre insegnanti incompetenti su cento per far danni a sufficienza. Quindi, se anzichè fare gli interventi 'ad minchiam' i politici trovassero il modo di sbattere fuori dalla scuola gli incompetenti, farebbero un gran favore anche ai competenti, oltre che all'intera società.

|  
  di D@niele, 24 Gennaio 2011, 09:58 permalink

Il problema è che forse i politici sono più incompetenti degli insegnanti che dovrebbero sbattere fuori.

|  
  di Vale, 24 Gennaio 2011, 12:24 permalink

Il problema è che forse tra gli elettori di questi politici ci sono anche gli insegnanti incompetenti... Probabilmente allora le proporzioni non sono di tre a cento, ma di cento a tre...

|  
  di D@niele, 24 Gennaio 2011, 14:03 permalink

beh, oddio... messa così sembra che gli unici a votare siano gli insegnanti incompetenti.

|  
  di berna, 24 Gennaio 2011, 15:03 permalink

tra chi lo vota ci sono anche operai incompetenti, ragionieri incompetenti, statali incompetenti, addetti ai servizi pubblici e privati incompetenti, informatici incompetenti etc etc... insomma state andando fuori tema Tongue out

|  
  di Kabubi, 24 Gennaio 2011, 15:34 permalink

Tra l'altro, provate a chiedere agli elettori pdl (la maggioranza, ricordiamocelo) perché l'hanno votato. Io lo faccio e qualcunA mi ha risposto che si tiene berlusconi così com'é (la frase esatta è stata "dio ci preservi il cavaliere") piuttosto che rischiare i "rossi" al potere. Alla mia domanda "quali rossi" se ne è uscita con "il pd e tutti gli altri amici tuoi".

Ora, se proviamo a confrontarci con queste persone sul piano della dialettica politica (proposte, società, valori) e ci scontriamo con un muro di frasi fatte, ovvietà e proclami elettorali, c'è da chiedersi quale scambio di idee-opinioni possiamo fare e cosa una reale forza alternativa può fare per arrivare alla mente di queste persone. E, prima che mi venga chiesto, preciso che questa persona vota lega, ha sempre votato AN (msi prima), fa politica attiva ed è pure stata consigliere comunale. Non una qualunque insomma.... Però metterebbe la cintura di castità a sua figlia mandandola alle cene politiche (parole sue).

Roda, non era una velata preferenza per vendola, grillo e di pietro. Riportavo solo le preoccupazioni del pd per Vendola e quello che gli altri due dicono a chiare lettere. Ho, lo posso pubblicamente dire, preferenza per De Magistris, apprezzo quello che Grillo scrive (sul suo blog potete trovare anche molte proposte concrete) soprattutto perché lo scrive, mi piace Travaglio come giornalista (anche se mi è antipatico come persona) perché anche lui cerca di informare (e altri giornalisti che fanno il loro mestiere a pieno titolo, anche vespa è giornalista, ma lo definireste tale?).

E posso tranquillamente dire che se usassero il machete sui 5/6 dei nostri politicanti non verserei una lacrima.

Un collega vigile (di area lega pure lui, ma abbastanza schifato anche dal suo partito) una volta mi ha detto "vedo i presupposti giusti per il futuro uso delle armi". Chissà perché questo non mi preoccupa....

|  
  di siracide, 24 Gennaio 2011, 16:04 permalink

tra chi lo vota ci sono anche operai incompetenti, ragionieri incompetenti, statali incompetenti, addetti ai servizi pubblici e privati incompetenti, informatici incompetenti etc etc... insomma state andando fuori tema

oddio, temo proprio che tra chi lo vota ci siano purtroppo anche insegnanti competenti, dentisti competenti, operai competenti, allenatori competenti etc etc...

|  
  di Llerin, 25 Gennaio 2011, 11:22 permalink

Infattti, lo vota anche una mia cugina, laureata e architetto professionista. L'ultima volta che abbiamo parlato di politica, anche con lei è molto difficile, diceva che tutti i processi in cui è coinvolto il premier, o uno dei suoi amici, sono invenzioni della sinistra.

Lo ripeto: secondo me, il problema è che quelli di destra, che in Italia sono la maggioranza, non hanno nessun punto di riferimento serio e allora votano SB. Questo, naturalmente, per quelli come mia cugina.

|  
  di Roda, 25 Gennaio 2011, 11:38 permalink

Ancora con sta storia che Berlusconi è di destra. A uno di destra, Berlusconi fa schifo. Quali sono i valori della destra, quella storica ? Famiglia, ordine, patria, disciplina, tutela della razza, rispetto della legge.

Dimmi quali di questi valori rispetta Berlusca : nessuno.

Poi, bisogna smetterla di pensare che gli elettori di Berlusconi siano dei decerebrati. Per quanto mi riguarda, lo sono (senza offesa) tanto quanto gli elettori di Diliberto, Rizzo o Bertinotti.

Gran parte dei suoi elettori (ed elettrìci, ahimè) lo vota per quello che è, perchè si rispecchia in lui o perchè vorrebbe essere come lui. 

Ecco perchè penso che l'unica soluzione sia quella di andarsene via da questo cazzo di paese; e se mi capitasse di fare 6 al superenalotto, non ci metterei più di 5 minuti a togliermi dai coglioni.

|  
  di berna, 25 Gennaio 2011, 14:29 permalink

x iniziare iscriviti come volontario ai prossimi mondiali di rugby in new zeland... io e Monfa ci proviamo Wink

|  
  di Llerin, 25 Gennaio 2011, 16:02 permalink

Roda, forse mi sono spiegato male ma non volevo dire qualcosa che potesse far capire che "bisogna smetterla di pensare che gli elettori di Berlusconi siano dei decerebrati". Anzi, volevo portare un esempio concreto di una che non lo è. Per quanto riguarda i valori della destra se viene votato vuol dire che li rappresenta agli occhi di chi lo vota, non tutti lo fanno solo per evitare il "pericolo rosso".

|  
  di Roda, 25 Gennaio 2011, 16:05 permalink

Andrea, non mi riferivo al tuo esempio, che anzi rafforza quanto avevo detto. Il fatto è che la sinistra ha commesso spesso l'errore di considerarsi moralmente ed intellettualmente superiore, e di ritenere tutti gli altri degli idioti.

Per quanto riguarda la suddivisione destra/sinistra, poi, resto della mia idea, anche perchè questa differenza è oramai anacronistica; altrimenti dovresti spiegarmi come ha fatto il coglione di Calearo ad essere eletto nel PD, l'imbecille della Binetti idem, ecc.ecc

|  
  di ziolate, 25 Gennaio 2011, 19:28 permalink

io sono convinto che molti degli autori tra cui il sottoscritto che commentano su questo articolo se fossero al posto del premier si comporterebbero più o meno alla stessa maniera.e come ripeto l'italiano medio è berlusconi.

ha ragione il vecchio gobbo il potere logora chi non c'è l'ha.

mussolini andava a puttane,j.f.k. andava a puttane moana pozzi l'anno tolta di mezzo perchè frequentava troppo i salotti politici (parere mio).

non è cambiato nulla perchè discutere tanto?

 

|  
  di elmoro, 26 Gennaio 2011, 19:33 permalink

Se l'esempio deve essere mussolini andiamo bene. Ma né mussolini ne jfk erano vecchi bavosi, dai. Nè sono andati con minorenni, per quanto si sappia. C'e' una differenza con l'andare a puttane. 

|  
  di Kabubi, 27 Gennaio 2011, 00:03 permalink

O portarsele in casa a nostre spese.

|  
  di D@niele, 27 Gennaio 2011, 08:36 permalink

Soprattutto sia Mussolini che JFK hanno fatto una brutta fine. Questo non muore mai.

|  
  di siracide, 27 Gennaio 2011, 11:04 permalink
  di D@niele, 27 Gennaio 2011, 11:07 permalink

MINETTI - C'E' UN LIMITE A TUTTO - Ma non finisce qui. In altre intercettazioni dice: "C'e' un limite a tutto, non me ne frega un c... se lui e' il presidente del Consiglio. E' un vecchio e basta", dice la Minetti in una telefonata dell'11 gennaio a Clotilde Strada. "Io non mi faccio pigliare piu' per il c... cosi', si sta comportando da pezzo di m...". "Lo sapevamo", le risponde Clotilde. "Perche' uno che fa cosi' e' un pezzo di m...", insiste Minetti, "perche' lui mi ha tirato nei casini in una maniera che solo Dio lo sa. In cui non sarei finita neanche se ci mettevo tutto l'impegno. Gli ho parato il c... e non si puo' permettere di fare cosi'". In un'altra telefonata sempre a Clotilde, la Minetti dice: "Tu hai mai sentito dire dalla sua bocca: 'oh, fermi un attimo, guarda che lei e' una brava ragazza'? Lui pur di salvare il suo c... flaccido non se ne frega di niente". E ancora, in una conversazione allegata qualche pagina dopo: "A lui non gliene frega niente, io ho capito questo. Cioe' io per la prima volta ho realizzato che lui non mi ha dato quel ruolo perche' pensava che io fossi idonea e adatta, mi ha dato quel ruolo perche' in quel momento e' la prima cosa che gli e' venuta in mente", spiega Minetti, "se non ci fossi stata io ma ci fosse stata un'altra l'avrebbe data a un'altra". In una conversazione con la Faggioli dell'8 gennaio, la Minetti dice: "Io do' le dimissioni, cioe' 'sta roba e' una roba che ti rovina la vita, ti rovina i rapporti, ti logora. Devi avere un pelo sullo stomaco. A me cioe' non me ne frega niente. Io voglio sposarmi, fidanzarmi, avere dei bambini, una casa". All'amica la ex igienista spiega ancora: "Litigare tutti i giorni con tutti, metterla nel c... a quello di fiducia a te. La politica e' un casino. Cioe' cade lui e cadiamo noi. A lui fa comodo mettere te e me in Parlamento perche' dice 'bene, me le sono levate dai co...". Il giorno dopo, in un'altra telefonata, Minetti si sfoga di nuovo. "Quando si cagava addosso perche' Ruby chiamava, si ricordava di noi. Adesso fa finta di non ricevere le chiamate".

|  
  di Kabubi, 27 Gennaio 2011, 22:51 permalink

la rivolta delle puttane. Quando la barca sta affondando i topi (pardon, le tope) escono allo scoperto. Se poi la Minetti si dimettesse, sarebbe il primo caso. Nessuno si è ancora dimesso da nulla e nessuno intende farlo. In questo paese di nani e ballerine sarebbe simpatico che andasse tutto a puttane a causa delle puttane. Prevedo altra convocazione nella sala del bunga bunga con gli avvocati del pedofilo puttaniere, per istruire tutte a cosa non dire ai giudici.

|