Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Cronaca Bufera-Peadea Bufera e Buferiani
di siracide, 29 Aprile 2009 stampa
Strana, strana, strana...

Strana la sensazione provata in questa bufera. Non per la presenza quasi inusuale di Zanna, ma per lo stile non abituale per noi e tantomeno per Dalle.
Intendiamoci, il clima era il nostro solito, per dirne una, il cestino, inaugurato dallo stesso Dalle, è stato istituito direttamente gettando le scoasse sul pavimento in un angolo della taverna.
Però quel silenzioso dico-non dico di Dalle, quel menu "a sorpresa", quella voce di un fantomatico catering, per non parlare della tavola imbandita con una tovaglia di broccato (non era broccato ma fa figo dirlo) troppo lunga per una tavola già enorme (e di questo parleremo dopo), piatti bianchi eleganti da cerimonia, caraffe, enorme vaso al centro tavola con tagli di verdure a mo' di fiori... e poi lo stile del servizio... mah!
Varie le ipotesi... una donna nascosta di sopra che preparava e dirigeva il tutto senza mai comparire... un qualcosa che doveva apparire da un momento all'altro (tipo una donnina nuda da una torta mega... ma non è da Dalle)... un annuncio tipo "amici mi candido alle Europee"... insomma tutto era come al solito, ma mooolto diverso.

E' da poco passata la Pasqua e il Presidente ha da poco riportato il versetto:
"dove due o tre sono riuniti... questa è bufera" ...
sembra quindi questo il caso del passo:
"I buferiani erano riuniti, ma non tutti erano presenti. Venne il Presidente a porte aperte..."

Dunque... sì, porte aperte, perchè in casa Dalle in questa serata cancelletto, portoncino e vie di fuga saranno sempre spalancati per noi. Il padrone di casa fa una breve spiegazione architettonica sulle vicende della scala che porta in taverna, poi sulla posa delle piastrelle del pavimento e infine iniziando i brindisi con l'aperitivo, inizia a spiegare le procedure corrette per l'esecuzione della cena... non ci sono bibite (frase ripetuta mille volte), ma solo acqua e vini vari (di cui uno che sapeva da tappo... sottolineato subito dal sommelier Gude).
S'inizia col pinzimonio di acciughe e altre robette... 3 ciotoline gustosissime ma un po' scarse per i quintali di verdure contenute nel vaso. Crostini a forma di raviolini con dentro mandorle tostate, grissini grossi con sesamo e altri senza.
Si passa al primo piatto sorpresa: i piatti son pronti, eleganti, con una larga foglia di lattuga decentrata (tranne il piatto dell'uomo senza palato che ha già divorato anche la lattuga col pinzimonio). Si deve salire in cucina uno alla volta, perchè non c'è una tavola di servizio o un carrello in taverna, nè tantomeno una cameriera: il Presidente parte in quarta, ma subito Dalle lo richiama:
"Presidente, dove te meto la roba, in man? Me serve la foja de insalata par mettarte sora salsa e gamberetti!"
Il Presidente ridiscende i gradini due alla volta, afferra di slancio la foglia d'insalata e con lattuga in palmo di mano risale le scale a tra gradini al colpo... a metà scala si ferma, non ricordo bene se richiamato da Dalle, se ravveduto da solo o se messo in dubbio dalle sonore risate.... "col piatto Presidenteeeee!!!".
Bon, si procede con salsa rosa e gamberetti su foglia di lattuga, insalata di riso ai frutti di mare e peperoni sottaceto ripieni di ... sarde(?).
Fatti i dovuti bis e tris, la preventivata pizza va a farsi benedire, in previsione più che altro dei 4 dessert in attesa.

Intanto l'argomento clou è la nostra Principessa, che avrebbe "rovinato" lo scherzo architettato ai danni di Roda... secondo alcuni infatti c'è una talpa tra di noi che consoce questa Principessa, ma non si trovano prove nè indizi. Solo sospetti e così si avanza l'ipotesi di Lory, la dolce mogliettina di Gude. Aggiungo subito che, due giorni dopo, in un incontro a casa mia, il terribile Scara si è prodigato con ogni arma per far cadere in contraddizione la suddetta al fine di provarne l'identità principesca... ma niente da fare... a mio parere le reazioni alle mosse di Daniele la scagionano con sufficiente margine. A questo punto Principessa torna anonima ed elegante come prima, pur destando la suscettibilità di Late il quale non è comunque mai tanto tenero con le donne.

Poi si procede con un sondaggio live sulle misure della tavola di Dalle in confronto col riferimento ufficiale: la tavola della sala bufere. I risultati di questa specie di concorso non sono ancora noti, ma Dalle quanto prima riporterà i dati.

Altri argomenti ce n'erano, ma al momento non li ricordo bene, sicuramente alcuni interventi estemporanei di Gude che però come al solito provocano in Roda una reazione di improvvisa ed irrefrenabile ilarità con mani sul volto e piegamento del viso verso il basso... a quel punto Gude farfuglia ridendo e quel che vuole dire se ne vola via...

Primo dessert: una colomba equaesolidale... in po' asciutta e secca tanto da impastare la bocca degli astanti che si trovano in leggera difficoltà poi a farla scendere verso lo stomaco... comunque bastava pociarla per bene nel vino...!
Secondo dessert: tiramisù per 30 persone (noi eravamo in 11)... Tra gli altri viene servito Gude, che ancor prima di cimentarsi con la fetta, si alza e va ad aggiungersi fin da subito un bis. Le fette sono abbondanti con bis e tris, quantità e qualità molto apprezzate. Rimane, alla fine, una fetta, e Zanna, prima di impossessarsene per un bis, rivolge la cortesia al socio Late chiedendo se per caso ci tenesse lui alla fetta per fare tris o "quadris"... al sentire questi propositi, Gude è già disteso sopra il vassoio lasciando a Zanna solo una forchettata della fetta.
Terzo dessert: pandoro inondato dalla tanto attesa cremina di Anto e a seguire...
Quarto dessert: vassoio di fantasia di frutta, con al centro un'ananas apparentemente intera (ma già svuotata all'interno)... anche qui qualcuno usa la cremina per ricoprire la frutta.

Alla fine, in previsione di una manifestazione per le scuole elementari, Gude prende dalla macchina la corda da utilizzare per il tiro alla fune e decide di collaudarla con noi in sala bufera. Operazione riuscita col rischio di alcune crisi cardiache!

Ed ecco un altro video del tipico clima buferiano: uno che tenta da solo di tagliare un dolce, altri che parlano del ritiro, uno che si nasconde alla videocamera, il primo che chiede una mano per il dolce, dal ritiro si passa ai festeggiamenti dei compleanni di Scara&C., gude allunga di slancio il piatto e il presidente sottolinea il tutto con la videocamera che balzella qua e là...

Ecco le foto (a colori!) in un semplice montaggio buferiano... da notare lo stile eclettico del presidente nel fare le foto... un mordi e fuggi senza messa a fuoco, secondo la sua filosofia "carpe diem"...

aggiunti 2 video e ... anche le foto

9 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nota: i commenti sono di proprieta' degli autori, che ne sono responsabili.

  di Presidente, 29 Aprile 2009, 18:28 permalink

Grande siro....

due considerazioni x il video:

scara appiattito al muro ha contribuito al 99% per la vittoria

robbi a tavola impassibile gran signore come sempre

|  
  di Massa, 29 Aprile 2009, 22:36 permalink

Cosa dire... hanno vinto i migliori umiliando gli avversari.

|  
  di elmoro, 30 Aprile 2009, 14:54 permalink

ma perche' sono in bianco e nero? 

|  
  di D@niele, 30 Aprile 2009, 15:03 permalink

Per dare un tocco vintage...

|  
  di D@niele, 30 Aprile 2009, 15:00 permalink

per guardare il secondo video del presidente mi sono dovuto prendere una travelgum...

|  
  di Roda, 30 Aprile 2009, 16:53 permalink

Sarebbe più stabile un video girato da Mohammed Alì

|  
  di D@niele, 30 Aprile 2009, 18:25 permalink

direi di più: da Mohammed Alì sul Tagadà

|  
  di Presidente, 30 Aprile 2009, 19:09 permalink

volevo inquadrare chi parlava....alla fine ne è uscito un cortometraggio che ha il suo bel stile

|  
  di sgorbio, 30 Aprile 2009, 17:20 permalink

grandeeeeeee

|