Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Chi fu quel... (signora) Chi fu quel
di siracide, 24 Dicembre 2008 stampa
Un venerdì di qualche settimana fa sono stato "importunato" da una gentile signora Mrs X...

E' venerdì. Ho il corso per educatori di ragazzi autistici ai chiostri di S.Corona. Piove che Dio la manda. Dove parcheggio? No, quale migliore occasione di riassaporare il viaggio in tram? (e dei tram di Vicenza parlerò prossimamente in altro articolo). Fatta, si va in tram.

Durante la pausa pranzo del corso decido di rientrare a casa a mangiare.
Salgo sul nostro n.1 e trovo posto a sedere più o meno a metà del tram semi-vuoto.
Dopo un po', una signora seduta sul fondo chiama:
"Scusi?... Scusiiii?"
Non so con chi ce l'abbia, ma per educazione mi volto e la vedo col braccio teso e il dito indice puntato verso di me...
ok, allora, sempre per educazione, le faccio un cenno con la testa per darle retta, dato che non mi sembrava carino gridare, vista la distanza tra i nostri rispettivi posti.
Lei, sempre col braccio teso e il dito puntato, dice solamente:
"La Valeria...!" e poi una lunga pausa...
Penso a qualche suo problema recondito, ma siccome ha detto un nome che non mi è nuovo, le faccio un nuovo cenno di testa (come per dire: va ben dei, e alora? movate? cossa vuto?)... finalmente conclude la sospensione:
"E' sua moglie la Valeria?"... risposta affermativa.

E' la fine.
Ma lei non parla più e io mi giro, anche perchè non posso fare il viaggio girato col torcicollo, visto che lei è dietro di me...

"E le bambine quanto hanno?" ...urcaaaa, ok, mi rigiro e rispondo
altra pausa
"Siete venuti ad abitare dal papà?"... ma chi cazzo è? la mia biografa?...
"Sì signora"
pausa
"Ho visto anche la Michela, che grandi, ciò, i figli..."
pausa
"Dovete farne un altro anche voi, ne hanno tutti 3" (riferendosi chiaramente alla prole dei 3 fratelli zanini)... ok, ci sono, sarà un'ostetrica... vecchia e brutta!
pausa
"Eh, la conoscevo sua mamma, ero andata anche in negozio... cosa sono 2 anni che è morta?" ...
"No signora son 6"
pausa
"E la Elena ha fatto a tempo a conoscerla?" ... umh un attimo di confusione... conosce anche il nome di mia figlia? intende se mia mamma ha conosciuto mia figlia?... ad ogni modo rispondo "Sì" che non dev'essere sbagliato....
"Eh era una brava ragazza, io sono arrivata in agosto e lei è morta in ottobre"... òsti, no... ok ci sono, parla della zia dei fratelli Zanini, la mia risposta andava bene comunque...
"Io abito nella stessa via"... umh... (di quale via sta parlando? forse via formica?)...

Poi continua a tediarmi con delle pause e delle riprese, domande e ripartenze... finalmente fa per alzarsi con qualche difficoltà a causa delle borse piene... ma si sente in dovere di spiegarmi il contenuto e farfuglia qualcosa che non capisco molto bene, ma suonava così:
"ehh, qua c'ho gli insetti per il mio nipotino... ha 19 anni e fa collezione" ...
mi saluta giovialmente e scende all'edicola di Bertesinella.

Rintronato mangio e poi torno al corso per educatori.
Esco verso le 18, attraverso Ponte degli Angeli osservando il Bacchiglione che si sta alzando e aspetto il tram alla fermata davanti alla pasticceria Bolzani... Chi arriva? La stessa signora, che mi viene incontro...
Per mia somma fortuna, trova una sua "collega-signora" con cui chiaccherare e sedersi a 4 metri di distanza da me, ma ogni tanto mi rivolge degli sguardi... credo che mi abbia parlato anche, ma non ricordo più bene quest'incubo...
arriviamo all'edicola di Bertesinella e per scendere deve passarmi vicino... non perde quindi l'occasione di dirmi dove abita (se mai avessi voglia di andarla a trovare):
"Eh, sto li sull'angolo, alla casa prima della Norma"...
(e io penso: ah, bon a saverlo, co vao dala Norma passarò pai campi)

Se non ci arrivate entro qualche decimo di secondo vi posso dare dei suggerimenti.

14 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nota: i commenti sono di proprieta' degli autori, che ne sono responsabili.

  di Vale, 24 Dicembre 2008, 10:10 permalink

Per chi conosce la Signora in questione, credo che siano bastate le prime tre righe per individuarla...

Il racconto lo avevo gia` sentito a voce, ma rileggendelo mi son dovuta fermare piu` volte per riprendermi dal ridere e asciugare le lacrime! Non mi sono potuta trattenere: ho anche riso in faccia a mia figlia che mi stava chiedendo qualcosa (non so cosa abbia pensato della salute mentale di sua madre...)

|  
  di siracide, 24 Dicembre 2008, 10:26 permalink

Per chi conosce la Signora in questione, credo che siano bastate le prime tre righe per individuarla...

Scusa ma il tuo monitor quanto largo è? Qui da me le prime tre righe sono:

E' venerdì. Ho il corso per educatori di ragazzi autistici ai chiostri di S.Corona. Piove che Dio la manda. Dove parcheggio? No, quale migliore occasione di riassaporare il viaggio in tram? (e dei tram di Vicenza parlerò prossimamente in altro articolo). Fatta, si va in tram.

Come si fa a riconoscerla? Undecided

|  
  di Vale, 24 Dicembre 2008, 15:22 permalink

Tordo! E` ovvio che mi riferisco alle prime tre righe in cui la Mrs X entra in causa! Yell

|  
  di ziolate, 24 Dicembre 2008, 17:46 permalink

dovrebbe essere quella gran simpaticona della boscardin.

|  
  di jazzo, 24 Dicembre 2008, 18:45 permalink

Buio pesto !!!!!!!!

|  
  di Presidente, 24 Dicembre 2008, 19:00 permalink

ma non ha un nipote di 19 anni. Buio pesto.

A proposito, mi ricordo tempo fa quando marco abitava ancora qua sopra di me ih ih ih, parcheggia la uno sotto casa appena tornato da una giornata di lavoro stanco e super incazzato... raccoglie le sue cose sul sedile, fa per uscire ma la sua mano gli muore sulla maniglia: ha visto sullo specchietto la biondona che arriva da via navarotto con le spese in mano reduce da un pomeriggio di shopping. E carica di un arsenale di discorsi da tenerti inchiodato per minimo 20 minuti, senza alcuna possibilità di interruzione.

Allora lui furbisssssimo resta in macchina, lei passa, lo vede dentro, lei saluta, lui risponde facendo finta di fare dell'altro. E pensa dentro di sè: "sono salvo, sono salvo..". Infatti la biondona prosegue verso l'entrata di casa. Ma ecco l'imprevisto. Si ferma e rovista nella borsetta in cerca di qualcosa. Poi si gira e punta dritto la macchina come un missile terra aria dell'ultima generazione verso il suo obiettivo, inesorabile, senza speranza.

E  qua mentre leggete potete cominciare a cantarvi il famoso pezzo di "profondo rosso".

Sono attimi di tensione. Marco suda freddo. Nella sua mente sa che deve decidere in fretta altrimenti è spacciato. Purtroppo non può mettere in atto nessun piano di fuga senza apparire maleducato. Allora tira giù il finestrino, e anche il meccanismo elettrico sembra rifiutarsi di far scendere il vetro. La guarda, con la morte nel cuore. Lei sorridente gli chiede: "ciao, Marco, vuoi vedere le foto del mio nipotino?"

 

|  
  di siracide, 24 Dicembre 2008, 19:23 permalink

E' giunta l'ora degli aiutini:

  • la signora in questione io non avevo il "piacere" di conoscerla (e tutt'ora la disconosco)
  • Mrs X porta i capelli biondi un po' mossi, ondulati
  • il riferimento al nipote di 19 anni faceva parte, come ho scritto, di un farfugliamento che ha detto scendendo con borse, pacchi e spese... magari intendeva figlio, oppure 9 anni, o magari un nipote figlio di fratelli... non credo comunque debba essere questo l'indizio rivelatore, quanto piuttosto la sua predisposizione al "pegolamento" de' 'sti cacchi miei o di altri
|  
  di Presidente, 24 Dicembre 2008, 19:27 permalink

Ah bè allora è lei.Sealed

PS x robi: robbbbbbbbi, come stai amore mio,... ti è passata la febbre?  Se vuoi ti porto le suppostine di uniplus che fanno miracoli. Non sono come quella p....na di marchino che ti lascia solo senza cure

|  
  di siracide, 24 Dicembre 2008, 20:34 permalink

Non so se il suo nome sia boscardin, io ne so un altro, comunque vi faccio un'aggiunta:

i suoi occhi (spenti) brillavano di una strana luce, quasi a voler tirar fuori dal cilindro altri dettagli e collegamenti a ricordi dolci e amorevoli riguardanti alcuni giovani buferiani a lei molto vicini tipo massimo, marco, roby...

chissà quante ne sa ancora...

|  
  di sgorbio, 24 Dicembre 2008, 23:18 permalink

a me viene in mente solo la Rilievo!

|  
  di Presidente, 25 Dicembre 2008, 09:28 permalink

macchè rilievo, non ha neanche un quarto della potenza di fuoco della bionda

 

|  
  di Massa, 26 Dicembre 2008, 12:28 permalink

nooooooooooooooooooooooooo!

nooooooooooooooooooooooooo!

nooooooooooooooooooooooooo!

nnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnno!

nnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnno!

nnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnno!

 

|  
  di Llerin, 28 Dicembre 2008, 10:30 permalink

La Maria Menegon, detta "sensara", che abita ancora in via Formica, amica di mio padre e che quando viene qui mi rompe chiedendomi di tutti. Il bello è che quando si giocava in via Formica non era il massimo della gentilezza.

|  
  di Presidente, 28 Dicembre 2008, 13:37 permalink

Bravo lerin: e che dire di quella che abitava (pace all'anima sua) sopra di lei? Da qualche parte deve avere ancora il tesoro nascosto con mille milioni di palloni confiscati.

|