Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

ESATHLON (soluzione del Quiz storico) Vecchi Tempi
di siracide, 22 Agosto 2002 stampa
Ecco la cronaca di allora, redatta durante e subito dopo
la fine di quell'evento: la I edizione dell'Esathlon.
L'anno dovrebbe essere il 1987 o il 1988;
una conferma la potranno dare le foto che l'autore
Zanna sta cercando nel marasma del suo archivio.

Oltre, potrete anche consultare le tabelle relative
al I e pure al II Esathlon (datato 27/29/30 Agosto 1990) con
l'andamento completo delle "competizioni"



12 TIZI SI SFIDANO IN UN ESATHLON,
AL TRAMONTO DI TRE FREDDE GIORNATE AUTUNNALI


<<Sfidano pure le intemperie e la stessa natura umana,
scannandosi a vicenda per vincere, senza alcun allenamento,
un totale di 6 gare organizzato alla buona.
Questi pazzi, provenienti, sembra, da una ridente e
gloriosa cittadina quale Bertesinella, per tre sere
consecutive si sono dati appuntamento sulla pista di atletica.

Subito, nella gara di veolcità (m.80) si mette in luce uno dei protagonisti, Nogara, che,
sfruttando alla perfezione le sue lunghe leve, stacca di poco un sicuro Moro (che indossa
un pettorale personalizzato "The Chief").
E si fanno notare anche gli ultimi, i cosidetti "impediti" per vari motivi:
età (Jenky), attacchi di vertigini (Lupo) ecc.
Nella gara del Getto del Peso si assiste ad un colpo di scena: il capoclassifica Nogara
deve cedere alla potenza di Moro che con una tecnica alla karatè ed un altro secondo
posto balza al comando.
Ma Zanatta, il vincitore del peso, già minaccia i primi.
(Da notare la giornata-no di A. Andrei che non supera i 6 metri e 46 cm.!?)
Si chiude la prima giornata e tutti, a casa, meditano chi il ritiro, chi le strategie per
un riscatto.
Nel Salto in Alto altro colpo di scena: subito eliminato Lupo che, come poi negli ostacoli,
non riesce a sfruttare la sua... altezza.
Zanatta si fa invece mattatore raggiungendo la vetta di m.1,65, misura che gli consentirà
di conquistare la 2^ piazza in classifica generale ai danni di un Nogara demotivato.
Solo Siro cerca di contarstare, invano, negli Ostacoli (m.80) la supremazia di Zanatta,
che però nonostante un nuovo primo posto non supera ancora Moro in classifica generale.
E dopo 4 gare e un'altra notte di consiglio succede quanto previsto e temuto:
- un atleta che poteva aspirare alla vittoria finale, Late, non si presenta alla pedana
del Salto in Lungo;
- Jenky accusa dolori vari, crampi e reumatismi;
- molti altri si sentono a pezzi
...e, quindi, per non fare figuracce, si sceglie una pedana fuori mano, priva di illuminazione.
Nogara sembra ritrovare se stesso (possibile!?) e supera incontrastato il "muro" dei 5 metri.
Zanatta detronizza finalmente Moro che si vede minacciato anche dallo stesso Nogara.
Sembra che solo la gara dei 1000m. debba decidere chi dei tre sarà il campione, ma lo sport,
si sa, non è così ovvio!!
Jenky, che pure si era risparmiato nel Lungo, accontentandosi di un unico salto alla "discreta"
misura di m.3,32, non se la sente di continuare.
Nella I serie dei 1000m. (quella della metà inferiore della classifica) vince Llerin,
regolare ed efficace, come fosse guidato da un fedele cane per ciechi, mentre Gianni e Roda (con
giubottino in jeans), accontentandosi dell'ottimo score di 0 punti si limitano ad una semplice marcetta.
Nella II serie si vede la classe del mezzofondista, personificata in Siro che impone
un ritmo spezza gambe. Questa vittoria lo trasforma in disonestissimo ladro, in quanto per
soli 29 punti (equivalenti a circa 3 secondi di
distacco nei m.1000) si aggiudica tutto l'Esathlon.
Da notare che Moro si fa soffiare anche la 3^ posizione dall'imprendibile Nogara e che solo
Siro e Zanatta superano i 3000 punti più o meno meritatamente.
Infine una grande festa ed una magnifica cerimonia di premiazione (!?): ricchi
premi per tutti, pure in denaro (!?), consegnati agli atleti dalla fresca-onorevole Cicciolina>>.

12 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nota: i commenti sono di proprieta' degli autori, che ne sono responsabili.

  di siracide, 22 Agosto 2002, 22:07 permalink

Ed ora guardatevi pure le Tabelle dei Risultati
|  
  di zanata, 25 Agosto 2002, 00:33 permalink
Ottimo lavoro, Siracide!
Mi ha meravigliato scoprire d'essere stato ancora competitivo nella II edizione: pensavo che la mia rovinosa caduta sugli ostacoli fosse il segno di com'era andata per me tutta quella edizione, invece...

Questo però è un quesito interessante: confrontando prestazioni e punteggi, si nota che molti di noi migliorarono notevolmente rispetto alla prima edizione (a parte il Capo-cuoco: già curvo sui libri), nonostante (almeno per me) la diminuzione netta di qualunque tipo di allenamento/attività fisica. Come è possibile?

Secondo quesito per approfondire la memoria storica: perché Late abbandonò all'ultima giornata della prima edizione? perché Nogara fece altrettanto nella seconda (litigammo? lo prendemmo troppo in giro?) ma soprattutto, perché alla seconda edizione non parteciparono Jenky, Roda, Scalchi e Ghioto? E Polo era informato di queste sfide e quali scuse accampò per non scendere in campo?
|  
  di Anonimo, 25 Agosto 2002, 01:44 permalink
ai posteri l'ardua sentenza...
P.. P..
|  
  di zanata, 28 Agosto 2002, 00:26 permalink
Qualche risposta l'abbiamo avuta dai contemporanei, anche se Late ha meno memoria di sua nonna Ida!
Comunque, ho altre due domande, soprattutto per siracide:
1) dato il contesto e il tipo di risposta del messaggio precedente, P.. P.. potrebbe essere colui che avete indicato tu e il capocuoco l'altra sera? ho qualche dubbio...
2) visto che le tabelle usate per i punteggi dell'esathlon erano quelle ufficiali di quei tempi per il pentathlon (o decathlon), ci sai dire quali erano i record (italiano, europeo e mondiale) allora e quali sono oggi per le suddette discipline? così facciamo un confronto con le nostre prestazioni...
|  
  di Anonimo, 28 Agosto 2002, 19:59 permalink
ai posteri l'ardua sentenza...
P.. P..
|  
  di siracide, 29 Agosto 2002, 00:36 permalink
Rispondo subito al punto 1).
L'indicazione sull'identità dell'anonimo l'aveva abbozzata DeCif... io avevo solo annuito.
Tuttavia, a tal riguardo io avrei altre 'certezze'... e non dubbi!
Ma se l'anonimo vuole restar tale...

Al punto 2) risponderò presto, ma la risposta sarà dura, implacabile, inesorabile e triste.
|  
  di siracide, 17 Settembre 2002, 00:24 permalink
+ In effetti c'era un "refuso" (errore di copiatura) nella colonna dei punti dei metri 1000 della seconda edizione dell'Esathlon. Ora è stata corretta e potete nuovamente consultare le tabelle dei risultati.
+ Per quanto riguarda il risultato di Lupo nel salto in alto, i 200 punti corrispondevano alla misura di m.1,10 e non n.c.
+ E' stato appurato che l'anno di svolgimento della 1^ edizione era il 1988.

+ [...] visto che le tabelle usate per i punteggi dell'esathlon erano quelle ufficiali di quei tempi, ci sai dire quali erano i record allora e quali sono oggi? così facciamo un confronto...
[...] <u>"la risposta sarà dura, implacabile, inesorabile e triste"</u>

...
A questo proposito, caro Zanna, effettivamente le tabelle sono variabili (vengono "aggiustate" circa ogni due anni e già si notano differenze tra il primo e il secondo esathlon).
In particolar modo quelle delle categorie giovanili (dove spesso cambiano anche le specialità, le distanze di gare o il peso degli attrezzi). Partono tutte in genere da 1300 punti, in riferimento ai record del mondo assoluti del periodo. Dai 18 anni in su, ovviamente, il punteggio massimo viene associato ad un risultato ben superiore al record mondiale nel caso venga battuto. Nelle categorie inferiori, invece, ai 1300 punti corrispondono risultati via via più bassi.

Per scegliere le gare <u>"adatte"</u> a noi si erano scelte a suo tempo pesi e misure di categorie giovanili (vedi peso kg.5, 80 ostacoli e 80 piani).
Altrimenti il peso da kg.7,260 avrebbe schiacciato più di qualcuno e gli ostacoli alti m.1,10 sarebbero stati da salto in alto per noi!!!

E' questa la nota triste:
abbiamo gareggiato con gli ostacoli dei 12enni, la velocità dei 14enni e il peso dei 16enni!!!

Come confronti ti posso citare alcuni spietati esempi di atleti di prove multiple:

Un 14enne di buon livello (anche senza prendere il "recordboy" italiano o mondiale!):
80 piani - 9"6
lungo - 6,06
alto - 1,74

Un buon 16enne:
lungo - 6,72
alto - 1,94
peso - 10,04
1000 - 2'52"0

E una ragazzinA 14enne di medio livello:
80Hs - 12"7
lungo - 4,58
alto - 1,59

Che dici, può bastare?
|  
  di siracide, 17 Settembre 2002, 03:07 permalink
Tu, piuttosto, hai scovato le foto?
|  
  di jazzo, 10 Settembre 2002, 21:40 permalink
Caro il mio Zanata ero informato ma ti ricordo che nel settembre '88 sono partito per il militare e sono tornato dopo 12 mesi, per la seconda edizione la scusa accampata e stata FERIE!!!! dal 15 al 31 agosto ero nell'ex Yugoslavia.
|  
  di Ghiotto, 10 Settembre 2002, 21:06 permalink
Siro, sei grande come sempre. Ma mi chiedo come è possibile che avendoti battuto in 4 delle 6 gare e avendo preso 'solo' 20 secondi nei 1000 (2°) tu possa avere fatto 250 punti più di me.
|  
  di siracide, 10 Settembre 2002, 21:36 permalink
In verità mi hai battuto in 3 prove su 6 (cioè metà)!
Una delle 3 in cui ti ho battuto io, invece, era la prova degli ostacoli in cui hai preso un abisso di distacco!!!
|  
  di D@niele, 10 Settembre 2002, 22:01 permalink
Siro sei il Blatter dell'atletica!
|