Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Un atto di spregio da parte di Hullweck verso l'atletica Sport
di siracide, 30 Dicembre 2007 stampa
Con piacere abbiamo letto e con piacere riproponiamo la lettera che il nostro amico Gigi ha scritto a "Il Giornale di Vicenza"...

giovedì 27 dicembre 2007 pag. 53
Le dico subito senza mezzi termini che sto contando i giorni che porteranno al definitivo addio del sindaco Enrico Hüllweck dal governo di questa città...

Le dico subito senza mezzi termini che sto contando i giorni che porteranno al definitivo addio del sindaco Enrico Hüllweck dal governo di questa città.

Non lo rimpiangeremo, anzi mi faccio promotore di una giornata di festa, quella delle liberazione dello sport vicentino da un tale disgraziato incontro con il primo cittadino Enrico Hüllweck.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la decisione “teatrale” di abortire anche l’ultima manifestazione sportiva ancora degna di questo nome che si svolgeva in questa città. Parlo al passato perché la mancata concessione del patrocinio alla programmata edizione del 2008 della “StraAVicenza”, la manifestazione sportiva più vera e seguita di Vicenza (oltre 6.000 partecipanti nel 2007), è il colpo di grazia finale. Viene cancellata anche l’ultima chance di fare sport in città.
La decisione dell’amministrazione Hüllweck è un atto in totale spregio e dileggio dell’attività motoria dei vicentini e del lavoro oscuro e prezioso dei tanti volontari che operano per divulgare il messaggio di sport come salute e benessere tra le giovani generazioni. “Mens sana in corpore sano” per il sindaco più deleterio che mai la città abbia avuto sul piano della programmazione sportiva (praticamente mai esistita) che ci rende ridicoli nei confronti delle altre province venete, è frutto di menti malate almeno questo è quanto “man/theathre” ha espresso con i fatti.
Ora quale primo atto ufficiale, la mia federazione FIDAL Vicenza esce da qualsivoglia forma di collaborazione con questa amministrazione comunale chiaramente disertando la programmata “festa dello sport” di inizio gennaio che, a mio avviso, sarebbe meglio ridefinire “Lacrime nello sport vicentino”.
Rivolgo inoltre un invito anche alle altre federazioni ed entità operanti a Vicenza di prendere analoghe iniziative affinché chi sta minando alla base il credo sportivo sia quantomeno isolato. Mi auguro infine che anche “l’assessore allo Sport” di Vicenza, il cav. Gianfranco Morsoletto, dia un segnale forte per far capire in quale direzione stia andando quanto resta dello sport a Vicenza.
Luigi Cerin
Presidente FIDAL Vicenza

0 commenti
Per commentare devi registrarti e connetterti

Nessun commento