Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Peadea

Il socio Massimo Dalle Ave

peadea

nome buferiano Peadea, ma chiamato solitamente Dalle o, qualche altra volta, Massimo o Max

[ndr.questo profilo è datato 1999] Anche lui, come il Presidente, il socio Scalchi ed il socio Scaramella , è nato nell'anno 1970.
Si è sempre distinto per le sue innate doti di bravo calciatore.
La sua zucca contiene una intelligenza leggermente superiore alla media, anche se alla fine dei conti non lo fa brillare come dovrebbe, visto che anche lui, come la maggior parte dei buferiani, ha delle turbe comportamentali.
Scherzi a parte, il socio Dalle Ave ha dato molto al Club: solo per fare un esempio, suo è il meeting, che è una creazione presa da un'idea di diversi buferiani, fatta proprio con le sue manine ed il cad, che riproduce su un cartellone tutte le gare di atletica (100m, 200m, 400m, salto ad ostacoli ed in lungo, lancio del peso, etc.) ed è il primo gioco di società che si può giocare in un numero quasi infinito di giocatori, basta avere una decina di dadi.

Massimo promette ai suoi amici, ad ogni inizio di stagione calcistica, che smette di giocare a calcio. Puntualmente non è creduto; infatti, dopo qualche settimana, lo trovi con la sua brava borsa che esce di casa per andare ai suoi bravi allenamenti.

Fra le sue doti spicca quella di essere molto estroverso. Riesce, in qualsiasi ambiente, ad emergere nella conversazione, a dominarla, diventandone padrone, e lasciando a bocca aperta tutti, soprattutto le persone che non lo conoscono, che a volte rimangono choccate dalla sua impetuosità.

La sua camera da letto è una opera d'arte. Ad una occhiata poco attenta potrebbe risultare forse disordinata, ma non è assolutamente così. L'insieme dei chiaroscuri offerti da lettere, libri, floppy disks, cassette, progetti, accatastati sulla scrivania fanno da sfondo all'orgasmo di colori che si possono notare in primo piano sul pavimento, dove giacciono scarpe da calcio, la borsa degli allenamenti, magliette e quant'altro possa servire per il gioco che molto ha assorbito, fino ad ora, la vita del nostro Peadea. Il tecnigrafo si staglia sulla parete come pochi soli all'orizzonte saprebbero fare. Chiude questo quadro degno del migliore Kandinski una completa raccolta di Tex e Marvin Monroe gelosamente custodita nelle vicinanze del suo Pc.

Ora il nostro Massimo lavora, con tutta la stima e invidia dei soci, in una ditta che effettua perforazioni e spingitubo nelle cavità sotterranee, che lo obbliga, tra le altre cose, a trasferirsi da un cantiere all'altro con una modesta Mercedes 250, niente al confronto con la sua superaccessoriata Renault 4, che solo in autostrada permette l'inserimento della quarta ed ultima marcia.

Resta solo da fare gli auguri al caro quasi-ingegnere, che forse quest'anno conseguirà la laurea (il Presidente suggerisce, come argomento, "l'uso dei fanghi betonitici nelle fondazioni sottomarine"), sparandolo definitivamente nel mondo del lavoro.