Natural Weight Loss Guide should become your way. Most Healthy Food can help you make positive food and nutrition choices. Anti-aging diet based on recommendations from leading health experts. Canon Digital Photo Professional Professional Photography Tips women's health encyclopedia Canon Hacker's Development Kit Photographer's Guide Canon DSLR
Benvenuto!
Connessione Salva password

Nuova registrazione Password dimenticata?

Buf-beneficienza

L'idea di raccogliere soldi per scopi benefici forse è nata per caso. Ad ogni bufera, prima di tornarsene tutti a casa, ci si divide i soldi della spesa, e, quasi sicuramente, il passo dal dire "non gò resto da darte" e "non importa, tiente el resto" è molto breve. Da qui la brillante idea di tenere da parte un gruzzolo che, nonostante le bufere non siano poi così frequenti, ha raggiunto la cifra, prima dello scorso S.Natale 1998, di circa Lit. 850.000. Devono essere passati circa tre anni dagli albori di questa iniziativa, e abbiamo sempre aspettato di raggiungere una somma considerevole, per poter donare qualcosa di consistente.

La scelta su come utilizzare questi soldi non è stata proprio semplice. Sono state molte le proposte, vedi, ad esempio, una adozione a distanza di bambini abitanti in paesi fortemente disagiati da crisi sociali e ambientali, oppure l'acquisto di generi di prima necessità per popolazioni colpite da catastrofi. Alla fine abbiamo deciso di indirizzare i nostri averi verso una casa famiglia, che ospita bambini di circa 6-8 anni, con realtà familiari un po' problematiche, e che sono qui in attesa essere affidati, o adottati. Si tratta della comunità Joseph di Montecchio Maggiore, gestita da una suora, che ci ha lodato per il nostro contributo di 500.000 lire.

Abbiamo avuto modo di consegnare il denaro partecipando ad una recita organizzata in vista del S. Natale, dove i protagonisti erano proprio questi bambini, abilmente diretti da uno di loro, che rivestiva il ruolo di presentatore, descrivendo di volta in volta, ad un pubblico di una trentina di persone, i ruoli che i suoi coetanei andavano ad interpretare. Abbiamo assistito a recite di preghiere, e canti religiosi, quando è entrato Babbo Natale, il quale ha continuato per una buona mezz'ora a distribuire doni ai bambini, folgorati dalla presenza di uno dei loro miti.

Speriamo di poter avere la stessa soddisfazione, alla prossima occasione di ripetere questa iniziativa. Questo gesto, dobbiamo dire, è stato fatto senza enfasi, e senza per forza spargere la notizia ai quattro venti. Per questo è stato ancora più bello donare, non per la gloria, ma per il gusto di dare senza ricevere nulla in cambio. Certo, non siamo dei santerellini, né possiamo paragonarci alle persone che, invece di donare soldi, donano il loro tempo, che è una risorsa molto più preziosa del denaro, ma nel nostro piccolo sentiamo di aver fatto qualcosa di importante, non solo per l'aiuto concreto che abbiamo dato, ma per il gesto, che è la realizzazione di un sentimento che, per quanto nascosto, è sempre presente nel cuore di ogni persona.